Il dilemma del peso

Tantissime persone lottano quotidianamente con il loro peso e continuano a salire ogni giorno sulla loro bilancia, focalizzando praticamente tutta la loro attenzione su di essa. Tanti di loro però non riescono a distinguere tra perdita di peso e perdita di grasso corporeo.

Non tutti sanno che il peso non è uguale a peso!!!!!

Quando intraprendiamo un percorso di dimagrimento, la bilancia non ci dice la verità sulla nostra composizione corporea o come essa varia nel tempo!

Vi siete mai chiesti se preferire 2 taglie in meno o vedere meno chili sulla vostra bilancia?

… ovvero….    Per voi è più importante perdere grasso o peso?

 

Osservate l’immagine a destra.

A parità di altezza e peso, quale corpo preferite?

Quello a sinistra con meno grasso o quello a destra con più grasso?

Cosa ci dice la bilancia sulla nostra composizione corporea?

Nulla! Meglio lo specchio.

Il nostro peso include tutto quello che si trova all’interno del nostro organismo e cioè il grasso corporeo, i muscoli, l’acqua, le ossa, gli organi, i tessuti ecc.

Quando intraprendiamo un percorso di dimagrimento, vedere il calo di peso sulla bilancia non ci dice se siamo dimagriti di massa grassa (è quello che vorremmo tutti!!!) o se abbiamo perso massa muscolare oppure se abbiamo perso acqua.

Dimagrire di massa muscolare è la cosa peggiore che può capitarci, in quanto sono proprio i nostri muscoli i nostri “fornelletti brucia grassi.”

Concentrandoci esclusivamente sulla nostra bilancia, spesso non riusciamo ad avere un risultato positivo in termini di calo di peso, soprattutto se i nostri sforzi di dieta sana si accompagnano anche ad un attività fisica idonea.  Questo succede perché da una parte caliamo di massa grassa, ma dall’altra aumentiamo di massa muscolare. Sulla bilancia questo si traduce “negativamente”! Spesso crediamo quindi, che il calo di peso sia bloccato e ci allarmiamo.

Ma attenzione:

Per valutare un dimagrimento è importante valutare la composizione corporea a livello qualitativo (Bioimpedenziometria) che ci permette di monitorare efficacemente l’acqua corporea, la massa grassa, la massa magra (muscolo, organi, ossa ecc.), il nostro metabolismo.

Sono questi i parametri con i quali si può elaborare un piano alimentare personalizzato, monitorare le terapie nutrizionali e le variazioni della massa grassa, massa magra e idratazione durante una dieta.

 

Per intraprendere un percorso dimagrante efficace abbiamo innanzitutto bisogno:

  1. Di mangiare per nutrirci e non di patire la fame!
  2. Di mangiare cibo vero e non costruito in laboratorio come per esempio i sostituti del pasto (… vi sembrano davvero così naturali?) o il cibo industriale contenente conservanti, coloranti ecc.
  3. Di svolgere un’attività fisica idonea volta all’aumento della massa muscolare che ci consente di bruciare efficacemente i grassi di deposito. Non abbiamo bisogno di deperire facendo nulla.
  4. Effettuare un’analisi della composizione corporea tramite impedenzometria professionale per vedere se dimagriamo di grasso e non di muscolo.  Sappiate che la vera analisi impedenziometrica si fa da sdraiati, non in piedi e di sicuro non con una bilancia di qualche decina di €. Leggete qui per sapere di più.

 

Non fidatevi della sola bilancia e tanto meno delle diete fai da te rivolte a tutti (come fa una dieta andare bene per tutti? Non siamo tutti diversi?!) e neanche degli improvvisatori della salute.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

No Comment

Comments are closed.