Come si svolge una consulenza nutrizionale?

 PRIMO INCONTRO:

Indagine alimentare approfondita per conoscere le abitudini alimentari della persona, le sue preferenze alimentari, la storia

dietetica, l’ evoluzione del peso negli anni e la determinazione del peso naturale, il rapporto con il cibo, lo stile alimentare, la

storia clinica.

– Rilevazione dei dati antropometrici tramite misurazione di peso, altezza, circonferenze (vita, fianchi, ecc.) per una

corretta valutazione della situazione iniziale della persona.

– Analisi impedenziometrica BIA di Akern che fornirà informazioni sullo stato di idratazione (disidratazione, iperidratazione etc),

sulla massa magra e la massa grassa della persona.

– Diario alimentare, consigli alimentari

I dati così raccolti permettono di determinare:

– Una stima del Metabolismo Basale, fabbisogno energetico giornaliero

– L’individuazione degli obiettivi da raggiungere

– La stesura di un Piano Alimentare Personalizzato

 

PRIMO CONTROLLO E SUCCESSIVI (dopo ca. 3-4 settimane)

– Valutazione della compliance alla dieta e delle eventuali difficoltà riscontrate dal paziente.

– Rilevazioni antropometriche (peso, altezza, circonferenze )

– Analisi BIA che permette di adattare perfettamente il piano alimentare alla persona in base ai risultati ottenuti.

Eventuali modifiche al piano alimentare, in relazione all’andamento del percorso nutrizionale della persona